LA PERFORMANCE DEL MIO SITO INTERNET

In vista della pausa estiva, è utile presentare la performance del mio sito internet sulla base dei dati rilevati il 4 luglio scorso. I dati sono rilevati da Google  Analytics e riguardano le seguenti variabili: accessi giornalieri al sito dal 28 giugno al 4 luglio, confrontati con gli accessi giornalieri di otto giorni prima, cioè dal 20 giugno al 26 giugno; accessi mensili, settimanali e giornalieri con un confronto tra il 4 luglio e il 5 giugno; dispositivi utilizzati per l’accesso al sito; accesso al sito nelle varie ore del giorno; accessi per aree geografiche distinguendo l’Italia dagli altri Paesi di tutto il mondo; segmenti di pubblico per genere e per età; dispositivi mobili utilizzati per l’accesso al sito; preferenze dei temi analizzati nel sito; nuovi visitatori del sito e visitatori di ritorno.

    

Analizziamo ora la performance del sito sulla base dei dati rilevati attraverso Google Analytics riguardanti i nove temi sopra indicati.

Gli accessi giornalieri al sito sono saliti da 9 del 28 giugno a 28 del 4 luglio. I giorni intermedi oscillano tra un minimo di 7 del 2 luglio ad un massimo di 11 del 29 giugno e del 1° luglio. Otto giorni prima gli accessi giornalieri salgono da 7 del 20 giugno a 14 del 26 giugno. E’ interessante vedere la correlazione tra le due serie di dati giornalieri a distanza di una settimana per vedere se l’evidenza empirica sia o meno coerente con un modello di tipo autoregressivo. La correlazione lineare positiva tra le due serie di dati è risultata pari a 0,46. Possiamo pertanto dire che il modello è moderatamente autoregressivo. In appendice sono riportati i grafici relativi agli accessi giornalieri al sito dal 28 giugno al 4 luglio  e dal 20 giugno al 26 giugno.  

Gli accessi mensili il 4 luglio sono stati pari a 345, contro 351 del 5 giugno, una diminuzione quindi dell’1,7%. Gli accessi settimanali del 4 luglio sono stati 79 contro 90 del 5 giugno. Quindi, una diminuzione del 12,2%. Il 4 luglio gli accessi giornalieri sono stati 28 rispetto a 12 del 5 giugno, con un aumento del 133,3%.

I dispositivi utilizzati per l’accesso al sito vedono il primo posto del computer desktop con il 52,3%, seguiti dai dispositivi mobili con il 41,9% e ultimi i tablet con il 5,8%.

Per quanto riguarda gli orari di accesso al sito si segnalano 14 accessi alle 9 pm; 13 alle 12 am; 9 alle 3, alle 4 e alle 5 pm; 8 alle 12 pm; 6 alle 11 pm.

Dati interessanti emergono dagli accessi al sito per aree geografiche. Gli accessi provenienti dall’Italia sono 62; dagli Stati Uniti 13; dal Regno Unito 2; dal Brasile e dalla Francia 1 ciascuno. E’ disponibile la distribuzione per aree geografiche degli accessi riguardante l’Italia. In testa troviamo Milano con 18 accessi, seguita da Roma con 9. Gli accessi da Bari sono 4; segue Padova con 3; Catania, Foggia, Firenze, Lecce, Napoli registrano 2 accessi; seguono infine Arezzo, Bergamo, Dalmine, Bologna, Misterbianco, Ferrara, Scandicci, Isernia, Livorno con un accesso ciascuno.  

Glia accessi al sito per genere vedono il primo posto dei maschi con il 54%, seguiti dalle femmine con il 46%.

Interessante è la distribuzione degli accessi al sito per età. La distribuzione è di tipo poissoniano, con un valore relativamente elevato nella prima classe di età. La distribuzione raggiunge il massimo nella classe successiva di età, per poi decrescere gradualmente nelle classi successive. La classe di età 18-24 incide per il 27,50% e si sale poi al 33,50% nella classe 25-34, quindi più di un terzo. La distribuzione decresce quindi velocemente con il 15,50% della classe 35-44 e il 12,50% della classe 45-54. Ci si avvia quindi verso i valori minimi del 5,50% Gli accessi sono quindi fatti prevalentemente da persone giovani, con un’incidenza del 61% tra i 18 e i 34 anni.

Informazioni interessanti si ricavano anche dai marchi dei dispositivi mobili con cui avvengono gli accessi al sito. Al primo posto troviamo Apple con 14 accessi. Segue a breve distanza Huawei con 12 accessi. Più distanziati Samsung con 3 accessi e Motorola con due. I dati appaiono pertanto coerenti con le due massime potenze delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione: Stati Uniti e Cina.

Abbiamo poi le preferenze come numero di accessi ai temi trattati nel sito (schede tematiche). Al primo troviamo la scheda dedicata a “Imprenditori e managers: due figure a confronto” con 13 accessi. Seguono “La regola di Taylor per le politiche monetarie” con 11 accessi, “Debito e deflazione” con 9, “Banche e Costituzione Italiana” con 8 accessi, “La natura dell’impresa: Coase, Williamson, North” con 6, “Cultura d’impresa ed ecologia integrale” con 4 accessi, “Una nuova teoria dell’impresa per il bene comune e Dottrina Sociale della Chiesa” con 4 accessi.

Gli ultimi dati che abbiamo ritenuto interessanti per la misurazione della performance del sito riguardano i nuovi visitatori e i visitatori di ritorno. Essi misurano in qualche modo il “ciclo di vita” del sito. Quando il sito è giovane tendono a prevalere i nuovi visitatori e quando invece il sito si avvia alla saturazione prevalgono i visitatori di ritorno. Il nostro sito è nella prima fase del “ciclo di vita” come evidenziano i dati: 89% nuovi visitatori e 11% visitatori di ritorno.

Alcune considerazioni conclusive sulla performance del sito. Il numero degli accessi e la dinamica evolutiva appaiono nel complesso buoni, come indicano anche le comunicazioni che appaiono periodicamente su Google Analytics. La distribuzione internazionale degli accessi è molto positiva, come pure quella riguardante l’Italia. Tutte le aree geografiche del Paese sono presenti e mostrano un tasso di copertura sufficientemente omogeneo sul territorio nazionale. I maggiori frequentatori del sito mostrano un’età decisamente giovane, tra i 18 e i 34 anni. Ciò dimostra che i giovani sono interessati ai diversi temi culturali, con particolare riguardo a quelli di carattere economico e sociale, interni e internazionali, compresi quelli riguardanti la Dottrina Sociale della Chiesa. Un risultato non scontato alla luce delle tante valutazioni non sempre positive che si leggono sui giovani di oggi. L’importante è offrire degli stimoli sui diversi temi attraverso lo strumento del sito e i giovani rispondono.

 

Giovanni Scanagatta

Roma, 29 luglio 2019                             

Giovanni Scanagatta

Segretario Generale UCID Roma

Links

  • Scrivimi
  • Privacy Policy
  • Cookie Policy

giovanniscanagatta.it | All rights reserved | by SophiaCoop